NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
SLIDESHOW anatomia 1dimok
SLIDESHOW anatomia 2dimok
SLIDESHOW anatomia 3dimok
SLIDESHOW anatomia 4dimok
SLIDESHOW anatomia 5dimok

Sezione Anatomica

La Sezione Anatomica occupa la sala dedicata al grande scienziato toscano Paolo Mascagni (1755-1815), nel piano rialzato del Museo. Di Mascagni, considerato l’anatomista che per primo ha descritto in dettaglio la struttura del sistema linfatico, si conserva materiale scientifico, storico e documentario: i preparati anatomici umani, le tavole della sua Anatomia universa, la preziosa biblioteca e le carte dell’archivio personale. Al secondo piano della Sala sono visibili anche una raccolta di animali domestici affetti da malformazioni e la collezione di pezzi anatomici pietrificati, ovvero 70 preparati in prevalenza umani (organi e feti) conservati a secco grazie a una tecnica ideata da Francesco Spirito nella prima metà del ‘900.



preparati anat umani box

PREPARATI ANATOMICI UMANI

All’interno di un mobile ottagonale sono in mostra alcuni preparati anatomici umani realizzati da Paolo Mascagni nella seconda metà del ‘700 per studiare il sistema linfatico. Leggi tutto



Anatomia Universa

ANATOMIA UNIVERSA

L’Anatomia universa (1823-1831) è un grande atlante per gli studenti di medicina al quale Paolo Mascagni lavorò per circa trent'anni. Leggi tutto

 



malf animali box

MALFORMAZIONI ANIMALI

Al piano secondo, accanto alla collezione di Francesco Spirito, due vetrine raccolgono vari esemplari di animali domestici affetti da malformazioni congenite. Leggi tutto

 

 

 

ADOTTA I NOSTRI ESEMPLARI

I reperti del Museo di Storia Naturale hanno bisogno di costante manutenzione: senza intervenire, agenti biologici e fattori ambientali potrebbero danneggiarli irrimediabilmente. Anche tu puoi contribuire alla loro conservazione.

SOSTIENI IL MUSEO per adotta

 



ZOO molluschi small dimok

COOMING SOON / PROSSIMI APPUNTAMENTI 

EVENTI 

20 marzo - Ciclo Medicina Oggi: Malattie Autoinfiammatorie

22 marzo - Centro Civico "La Meridiana", Siena - Il bosco al microscopio

25 marzo - Presentazione dei volumi di Silvio Garattini


APERTURE STRAORDINARIE

20 e 25 marzo - ore 15,00-19,00

 



Pillole APP dimok

APP "Il Museo in tasca"

“Il Museo in tasca” è un’applicazione gratuita ideata da Fondazione Musei Senesi per incrementare l’accessibilità di sei musei della sua rete. Questo strumento, pensato come una sorta di guida tascabile, è utile sia per programmare una visita che per scoprire di più sui reperti esposti. La app si articola in quattro sezioni (Museo, Temi, Oggetti e Territori), ognuna delle quali contiene schede di testo in tre lingue, gallerie fotografiche e filmati appositamente realizzati.

Apple o Android



google art and culture

GOOGLE ARTS & CULTURE

L’Accademia dei Fisiocritici collabora dal 2016 all’archivio digitale di Google Arts & Culture, nato per rendere disponibile online il patrimonio culturale dell’umanità. L’Accademia e il suo Museo di Storia Naturale sono al centro di tre mostre digitali (due relative al progetto Natural History e una al progetto Grand Tour): le mostre, liberamente accessibili a tutti, contengono testi e approfondimenti in italiano e inglese, immagini panoramiche a 360° e foto di reperti, collezioni e spazi espositivi.

Curiosi per natura
I Fisiocritici

 

 

 

La Sezione Anatomica occupa la sala dedicata al grande scienziato toscano Paolo Mascagni (1755-1815), nel piano rialzato del Museo. Di Mascagni, considerato l’anatomista che per primo ha descritto in dettaglio la struttura del sistema linfatico, si conserva materiale scientifico, storico e documentario: i preparati anatomici umani, le tavole della sua Anatomia universa, la preziosa biblioteca e le carte dell’archivio personale. Al secondo piano della Sala sono visibili anche una raccolta di animali domestici affetti da malformazioni e la collezione di pezzi anatomici pietrificati, ovvero 70 preparati in prevalenza umani (organi e feti) conservati a secco grazie a una tecnica ideata da Francesco Spirito nella prima metà del ‘900.

Dove siamo