NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
SLIDESHOW zoologia 1dimok
SLIDESHOW zoologia 2dimok
SLIDESHOW zoologia 3dimok
SLIDESHOW zoologia 4dimok
SLIDESHOW zoologia 5dimok

Sezione zoologica

Le collezioni zoologiche, esaltate dal fascino dell’esposizione ottocentesca, raccolgono numerosi campioni di vertebrati naturalizzati (impagliati e montati in posizioni naturali), scheletri, esemplari in alcool, conchiglie di molluschi e scatole di insetti.
Particolarmente ricche sono le collezioni di uccelli (circa 3000 reperti) e mammiferi (quasi 700), con esemplari provenienti da tutti i continenti, tra cui moltissime rarità e una specie estinta.
Il valore delle collezioni del museo attrae numerosi studiosi italiani e stranieri, e costituisce materiale di studio per i ricercatori dell’Università di Siena.
Il laboratorio tassidermico, parte integrante del museo, garantisce la preparazione, la manutenzione e il restauro di tutti gli esemplari.
Nel pieno rispetto della legge e dell’etica oggi, a differenza del passato, i nuovi materiali acquisiti o preparati non derivano da catture ma solo da sequestri giudiziari e dal recupero di esemplari già morti.

 
ornitologica zoologia

UCCELLI

Con circa 3000 esemplari (appartenenti a più di 800 specie), quella dei Fisiocritici è la terza raccolta ornitologica per importanza in Toscana. Leggi tutto

 

 

 
teriologica zoologia

MAMMIFERI

La raccolta di mammiferi è, dopo quella degli uccelli, la collezione più importante della Sezione Zoologica (quasi 700 reperti riferibili a circa 150 specie). Leggi tutto

 

 

 
cetacei zoologia

CETACEI

La raccolta di mammiferi marini include oltre 140 esemplari, in gran parte non esposti. Il fiore all’occhiello è costituito da uno scheletro di balenottera comune lungo 15 metri, recuperato presso Piombino e montato nella corte interna. Leggi tutto

 

 

 
erpetologica zoologia

ANFIBI E RETTILI

Comprende un piccolo numero di anfibi italiani e vari rettili europei ed esotici, naturalizzati o in alcool. Leggi tutto

 

 

 
ittiologica zoologia

PESCI

Quasi tutto il materiale esposto è storico e costituito da specie che potevano essere recuperate nei mercati del pesce. Leggi tutto

 

 

 
entomologica zoologia

INSETTI

In esposizione una selezione di scatole di insetti appartenenti a collezioni storiche con esemplari locali ed esotici. Risaltano per colori e dimensioni farfalle e scarabei tropicali. Leggi tutto

 

 

 
invertebrati marini

INVERTEBRATI MARINI

I numerosi reperti a secco e in alcool offrono una panoramica della biodiversità marina: nelle teche al centro del corridoio si osservano spugne (Poriferi), coralli e madrepore (Cnidari), spirografi (Anellidi), ricci di mare e stelle marine (Echinodermi), crostacei (Artropodi) e ascidie (Cordati). Leggi tutto

 

 
molluschi

MOLLUSCHI

Comprende diverse centinaia di variopinte conchiglie, provenienti soprattutto dai Tropici e dal Mediterraneo. Include anche una raccolta ottocentesca di molluschi terrestri e di acqua dolce della Toscana e alcuni preparati in alcool. Leggi tutto

 

 

 
parassiti zoologia

PARASSITI

La raccolta è formata da esemplari conservati in alcool, costituiti prevalentemente da parassiti intestinali, tra cui tenie (Platelminti) e ascaridi (Nematodi). Leggi tutto

 

 

 

ADOTTA I NOSTRI ESEMPLARI

I reperti del Museo di Storia Naturale hanno bisogno di costante manutenzione: senza intervenire, agenti biologici e fattori ambientali potrebbero danneggiarli irrimediabilmente. Anche tu puoi contribuire alla loro conservazione.

SOSTIENI IL MUSEO per adotta

 



bright notte ricercatori

COOMING SOON / PROSSIMI APPUNTAMENTI 

EVENTI 

20 Settembre: Medicina Oggi - Il ruolo del Microbiota

27 Settembre: Bright 2019 - La notte europea dei ricercatori

1 Ottobre: Insieme per festeggiare i 100 anni di Pietro Omodeo


APERTURE STRAORDINARIE

1, 4, 6, 7, 12, 16, 26, 29 Ottobre

 



Pillole APP dimok

APP "Il Museo in tasca"

“Il Museo in tasca” è un’applicazione gratuita ideata da Fondazione Musei Senesi per incrementare l’accessibilità di sei musei della sua rete. Questo strumento, pensato come una sorta di guida tascabile, è utile sia per programmare una visita che per scoprire di più sui reperti esposti. La app si articola in quattro sezioni (Museo, Temi, Oggetti e Territori), ognuna delle quali contiene schede di testo in tre lingue, gallerie fotografiche e filmati appositamente realizzati.

Apple o Android



google art and culture

GOOGLE ARTS & CULTURE

L’Accademia dei Fisiocritici collabora dal 2016 all’archivio digitale di Google Arts & Culture, nato per rendere disponibile online il patrimonio culturale dell’umanità. L’Accademia e il suo Museo di Storia Naturale sono al centro di tre mostre digitali (due relative al progetto Natural History e una al progetto Grand Tour): le mostre, liberamente accessibili a tutti, contengono testi e approfondimenti in italiano e inglese, immagini panoramiche a 360° e foto di reperti, collezioni e spazi espositivi.

Curiosi per natura
I Fisiocritici

 

 

 

Le collezioni zoologiche, esaltate dal fascino dell’esposizione ottocentesca, raccolgono numerosi campioni di vertebrati naturalizzati (impagliati e montati in posizioni naturali), scheletri, esemplari in alcool, conchiglie di molluschi e scatole di insetti. Particolarmente ricche sono le collezioni di uccelli (circa 3000 reperti) e mammiferi (quasi 700), con esemplari provenienti da tutti i continenti, tra cui moltissime rarità e una specie estinta. Il valore delle collezioni del museo attrae numerosi studiosi italiani e stranieri, e costituisce materiale di studio per i ricercatori dell’Università di Siena. Il laboratorio tassidermico, parte integrante del museo, garantisce la preparazione, la manutenzione e il restauro di tutti gli esemplari. Nel pieno rispetto della legge e dell’etica oggi, a differenza del passato, i nuovi materiali acquisiti o preparati non derivano da catture ma solo da sequestri giudiziari e dal recupero di esemplari già morti.

Dove siamo